Teme che la sua squadra abbia perso un po’ di quella fiducia trovata proprio dopo la batosta del match di andata?

Indubbiamente attraversiamo un periodo di difficoltà, lo sappiamo. La squadra non ha mai perso la fiducia in sè stessa, siamo consapevoli di quello che siamo. Dobbiamo ritrovare quella brillantezza e quella verve che ci hanno portato a fare risultati importanti.

Il presidente ha detto di non voler più vedere un approccio “molle”. Dobbiamo aspettarci una Virtus aggressiva fin da subito?

Dobbiamo invertire la rotta, lo sappiamo. Bisogna tramutare la delusione di domenica in cattiveria e rabbia agonistica.

Qual è la situazione infortunati?

Recuperiamo Delvino e Franco, abbiamo ancora Ciccone e Vazquez fuori e non ci sarà Di Cosmo per un problema muscolare. Dobbiamo stringere i denti e mettere in campo tutto quello che abbiamo.

Ritrova Mastropietro dopo la squalifica. Può essere una soluzione offensiva in più a gara in corso?

Sicuramente è un’arma in più in un reparto che ci vede privi alcuni elementi. Vedremo domani.

Che match si aspetta? Può essere quello della svolta?

Mi aspetto una gara molto difficile, la Casertana è una squadra in salute, in crescita costante e che sta bene.