Mister, sei risultati utili consecutivi e forse la partita più difficile, a distanza ravvicinata e contro un avversario forte, dopo una trasferta lunga. Quante insidie nasconde quest’ultima giornata?

Questa gara nasconde tante insidie, la Viterbese è una squadra forte, ben costruita e con giocatori di categoria. Dobbiamo restare sul pezzo come fatto finora, sono convinto che andremo lì per dare il massimo e cercare di portare a casa un buon risultato.

Ha pensato a Tchetchoua titolare dopo esser entrato bene in campo?

Tchetchoua, come già detto domenica nel post gara, sta bene, ha recuperato al 100% anche psicologicamente il post infortunio, è un calciatore importante. Vedremo mercoledì, tutti i centrocampisti stanno facendo bene, ho molte possibilità di scelta e vedremo cosa succederà.

Quanto conta, adesso, poter avere una rosa lunga?

Sicuramente sarebbe un vantaggio, giocare così frequentemente non è semplice per nessuno e avere una rosa lunga ti permette di avere più alternative. Noi purtroppo abbiamo delle assenze ma non ci piangiamo addosso, chi scenderà in campo sicuramente saprà essere all’altezza della situazione.

Le condizioni della squadra?

Recuperiamo Franco che ha scontato la squalifica. Vediamo, l’impegno ravvicinato sicuramente non favorisce il recupero dal dispendio energetico di domenica, ma chi scenderà in campo darà sicuramente il 100%. Dobbiamo fare un’altra grande prestazione perché è una partita importantissima per noi.