Sconfitta indolore per la nostra Berretti impegnata nell’ ultimo turno di Campionato. Il Lecce, vincitore del girone, passa per 3-0 dopo una partita non esaltante, ma giocata su livelli discreti.

Avvio di gara blando con poche opportunità ed un ritmo di gara basso; succede davvero poco fino al quarto d’ora quando il Lecce piazza un uno-due letale per le sorti della gara; al 15′ infatti punizione dalla 3/4 in area, Bolognese colpisce la palla di testa a pochi passi da Pesce che è bravo a respingere, ma nulla può sul tap-in ravvicinato di Marra che porta in vantaggio i giallorossi. Il raddoppio dei padroni di casa arriva tre minuti dopo, quando Lezzi trasforma un calcio di punizione dal limite in una parabola imprendibile che Pesce può solo veder finire nello specchio di porta.

La Virtus non riesce ad ingranare come potrebbe e vorrebbe, ma al 25′ un episodio rischia di cambiare l’inerzia della gara; Greco smanaccia De Iudicibus a centrocampo, l’arbitro non ci pensa troppo su e manda anzitempo negli spogliatoi il giocatore leccese. Tuttavia i biancazzurri non riescono a produrre gioco e le opportunità in area giallorossa scarseggiano; al 29′ il Lecce si riaffaccia in area con Mosca che colpisce di testa una palla messa in area, Pesce si supera e mette in calcio d’angolo.

I ragazzi di Mister Calabrese ci provano al 29′ con un punizione di Montinaro dal limite che sfila di poco a lato della porta difesa da Foscarini; al 39′ arriva la migliore opportunità dei biancazzurri del primo tempo; scambio Tedesco – De Iudicibus, con quest’ ultimo che arriva davanti a Foscarini, concludendo però in maniera imprecisa alto sopra la traversa.

Purtroppo, allo scadere della prima frazione di gioco, l’ arbitro ristabilisce la parità numerica, mostrando il secondo giallo a Venza e costringendo Mister Calabrese a ridisegnare gli equilibri dei biancazzurri in campo.

La ripresa si apre ancora con il Lecce in attacco; al 50′ Morra si inserisce bene nella nostra area, ma la sua conclusione è imprecisa e termina di poco alta sopra la traversa; cinque minuti dopo è ancora Pesce a rendersi protagonista; stavolta è Marra che si presenta a tu per tu con l’estremo difensore biancazzurro che è provvidenziale a chiudere lo specchio di porta alla punta giallorossa e ad evitare la terza marcatura.

Ma subito dopo il pericolo scampato, al 57′, la Virtus potrebbe riaprire la gara; De Vincentis si inventa un lancio in area dal cerchio di centrocampo, Barbati è bravo a scegliere bene il tempo ad un difensore giallorosso ed a mettere la palla alle spalle di Foscarini, ma inspiegabilmente la marcatura viene annullata per una segnalazione di offside, con Barbati partito chiaramente prima del difensore giallorosso.

L’episodio sprona in qualche modo i biancazzurri che ci riprovano al 67′ con Martena, bravo ad inserirsi in area, ma che viene chiuso ottimamente dalla difesa dei salentini che lo costringono a defilarsi, negandogli anche la conclusione a rete. Pochi minuti più tardi, però, il Lecce chiude definitivamente la gara; mischia in area biancazzurra e Morra anticipa tutti appoggiando la sfera in rete per il 3-0 finale.

La Virtus cambia a questo punto atteggiamento, decidendo di giocare in scioltezza, visto il passivo oramai importante; al 71′ Tedesco imbecca De Iudicibus che viene anticipato per un soffio da un perfetto Foscarini in uscita. Al 76′ bel fraseggio Gioacchino-Mirko De Iudicibus e Martena, tiro insidioso di quest’ ultimo che viene respinto dalla difesa giallorossa e finisce agevolmente tra le braccia di Foscarini. Il Lecce ci riprova all’ 81; Marsico punta e supera De Vincentis, conclusione nello specchio ed ottima opposizione di Pesce che devia la sfera in angolo. Due minuti dopo ancora Morra si presenta solo davanti a Pesce, ed ancora splendido il nostro numero uno a chiudere lo specchio al giocatore giallorosso sventando la minaccia. Ultimo sussulto della gara all’ 85 quando M. De Iudicibus viene servito ottimamente in area, conclusione verso la porta ma palla che termina di poco alta sopra la traversa.

Termina così la partita e la stagione dei ragazzi di Mister Calabrese che chiudono il loro primo Torneo Berretti al settimo posto, vicini quantomeno nel gioco a realtà di questo campionato ben più importanti come tradizione ed esperienza, ma soprattutto ben lontani dalle ultime posizioni della classifica, obiettivo certamente non dichiarato, ma quasi fisiologico per una matricola di queste competizioni.

Complimenti quindi al Mister Piero Calabrese, a tutto lo staff, ma soprattutto ai ragazzi che hanno dato dimostrazione, per tutta la durata della stagione, di serietà, professionalità e dedizione per il lavoro e per la maglia biancazzurra da loro onorevolmente indossata per tutto il Campionato.

 

Tabellino Gara

 

Virtus Francavilla Calcio : Pesce, Mazza, De Vincentis, Talò, Miccoli, Montinaro, Cristallini, De Iudibicus, Venza, Tedesco. A disposizione Lacirignola, Pulieri, De Martino, D’Andria, Capodieci, Martena, De Iudibicus M.. All. Piero CALABRESE

Lecce : Foscarini, Giglio, Mangione,Sanguedolce, Greco, Bolognese, Morra, Lezzi, Mosca, Cancelli, Marra. A disposizione Petrarca, Perrone, Maiolo, Marsico, Rosafio, Cassone, Cortese.

 

Reti : 15′ Marra, 18′ Lezzi, 70′ Morra

 

fonte : ilcalcioonline.it