La Virtus esce sconfitta e malconcia dalla trasferta di Agrigento; è 1-0 il risultato finale per i padroni di casa al termine dei 70′ minuti di gara; purtroppo ci ritroviamo a parlare di una partita a lunghi tratti dominata dai ragazzi di Mister Degli Schiavi che, come in altri match giocati di recente, non riescono però a conquistare punti importanti per la classifica.

L’avvio di gara è promettente per i biancazzurri con Sisto che viene lanciato ottimamente al 6′ verso l’area agrigentina, ma Curaba è bravo ad uscire con i tempi giusti e ad anticipare la nostra punta prossima alla conclusione a rete. Risposta dei padroni di casa all’ 11′ con Catania che conclude di poco a lato dopo un batti e ribatti all’ interno dell’ area biancazzurra. E’ buona al 15′ l’iniziativa di Sisto sulla destra, palla in mezzo e conclusione di prima di Giancola che termina di poco a lato; al 26′ su angolo battuto da Strusi, Sisto anticipa tutti di testa non trovando però lo specchio di porta.

La Virtus è più intraprendente, crea iniziative e l’atteggiamento positivo la rende padrona del gioco, anche se i ritmi del match restano tutto sommato bassi. Nel finale di primo tempo arriva l’occasione più ghiotta per i ragazzi di Mister Degli Schiavi; Baldari al 33′, direttamente da calcio di punizione, centra la traversa con un tiro insidioso che si abbassa a pochi metri da Curaba. Termina così un primo tempo non pienissimo di emozioni, ma con una Virtus in palla e meritevole ai punti di portare a casa l’ intera posta in palio.

Degli Schiavi apre la ripresa inserendo in campo Cusumano per Carrozzo; Giorgio al 38′ fa partire una bella conclusione dal limite che finisce di poco alta sopra la traversa. Virtus vicinissima al gol al 43′ con Sisto che, su un retropassaggio sciagurato della retroguardia siciliana, si inserisce con i tempi giusti ma la sua deviazione termina di pochissimo vicino al palo della porta di Curaba. Al 54′ bello scambio al limite dell’ area Bicchierri – Sisto con quest’ultimo che si procura un calcio di punizione che Baldari calcia di poco alto sopra la traversa.

La Virtus è sempre padrona del gioco e della gara, l’ Akragas fatica a manovrare ed a farsi vedere dalle parti di Capobianco; ma proprio negli ultimi minuti di partita, quando si potrebbero veder concretizzati gli sforzi dei ragazzi di Mister Degli Schiavi, arriva l’ episodio che cambia irrimediabilmente le sorti del match; punizione al 64′ per l’Akragas, Catania calcia in porta, Capobianco si oppone ma la palla oltrepassa comunque la linea di porta per il vantaggio dei padroni di casa; nell’ occasione Strusi rimedia anche un rosso per proteste.

L’ episodio taglia le gambe ai nostri ragazzi che perdono definitivamente l’enfasi avuta per tutta la gara, racchiusa negli ultimi minuti dall’ unico tiro verso la porta di Sisto al 71′ facile preda di Curaba.

Per i biancazzurri si tratta della sesta sconfitta nelle ultime sette partite,  e terza partita consecutiva in trasferta senza fare gol. Con i tre punti guadagnati, anche l’ Akragas si avvicina pericolosamente al settimo posto ricoperto dai ragazzi di Mister Degli Schiavi. Il rischio ora per la Virtus, in virtù di una classifica molto corta nelle retrovie e a due soli turni dal termine, è di ritrovarsi a fine torneo addirittura in fondo alla classifica, posizione che non renderebbe assolutamente merito a quanto di buono fatto da questo gruppo di lavoro in questa stagione.

 

Tabellino Gara

 

Virtus Francavilla Calcio : Capobianco, Strusi, Facecchia, Carrozzo (Cusumano), Basile M., Rubino L., Cavallo (Bicchierri), Baldari, Sisto, D’Ignazio, Giancola (Milone). A disposizione My, Magazzino, Elia, Garzya. All. Gianfranco DEGLI SCHIAVI

Akragas : Curaba, Cardella, Buonocore, Urso, Pontini, Cuffaro, Contino, Giorgio, Pardo, Catania, Meta. A disposizione Costantino, Corio, Giunta, Iacono, Antinoro, Vella, Presti, Greco. All. Giuseppe VIGNERI

 

Reti : 64′ Catania

 

fonte : ilcalcioonline.it