Successo importante per la nostra Berretti nel 18esimo turno di campionato; superato in casa per 2-1 il Teramo in un confronto tra pretendenti al sesto posto della classifica generale.

Il primo tempo non riserva tantissime emozioni; al 5′ Salatino e Monopoli scambiano a limite dell’ area ma quest’ ultimo finisce in fuorigioco. La risposta degli ospiti è affidata a Leone che al 6′ si invola sulla sinistra e conclude a rete centralmente trovando l’opposizione di Costantini che respinge e libera l’ area. La Virtus ci riprova al 9′; Ruberto scende bene sulla sinistra, palla bassa rasoterra in area per Caporusso che tenta di prima la conclusione in porta, nessun problema per Selva che blocca la sfera in due tempi.

Al 16′ ci prova Monopoli quasi dal vertice destro dell’ area di rigore, la conclusione però finisce abbondantemente alta sopra la traversa. Il Teramo si affaccia dalle parti di Costantini al 21′ con Cesarini che gira al volo un cross da fuori, ma il tiro debole finisce senza problemi tra le braccia del nostro numero uno. La Virtus inizia a crescere e a guadagnare campo; ne sono la dimostrazione le iniziative del sempre positivo Caporusso che prima al 24′ calcia in corsa verso la rete senza trovare lo specchio di porta e poi al 26′ raccoglie di testa un bel cross di Miccoli ma finendo in offside. Al 28′ ci pensa Selva ad anticipare Monopoli quel tanto che basta per evitare il tiro di quest’ ultimo messo ottimamente da Salatino davanti alla porta.

Il Teramo non resta a guardare e dopo una mischia al 31′ in area piccola risolta da Costantini, si rende particolarmente pericoloso al 34′ quando Cesarini porta avanti un contropiede ed entra in area, facendo partire una conclusione insidiosa murata splendidamente in scivolata da Della Corte. Purtroppo, quasi come una fastidiosissima prassi, la sfortuna si accanisce sui ragazzi di Mister Calabrese; al 38′ ed al 42′ infatti il tecnico biancazzurro deve spendere ben due cambi per sostituire i malconci Ruberto e Barbati con Martena e Cristallini.

Quasi allo scadere della prima frazione, la Virtus rischia di andare in vantaggio; mischia su corner in area ospite e prima Della Corte di testa, poi Martena da pochi passi, si vedono respinte le proprie conclusioni da un attento e reattivo Selva. Termina così il primo tempo, ben giocato dalle due squadre ma fondamentalmente povero di emozioni vere.

La ripresa comincia senza particolari opportunità da gol; qualche conclusione verso la porta per parte, ma senza precisione; per fortuna i biancazzurri sono spietati, al 53′, nel concretizzare al meglio un’ azione da palla ferma. Calcio d’angolo e Patimo anticipa tutti in area buttando la palla in rete per il vantaggio Virtus. Il gol è quello che serve ai ragazzi per mettersi nelle condizioni di poter gestire la partita, dato l’ equilibrio sostanziale visto sino a quel momento in campo. Un minuto dopo Martena avrebbe anche l’occasione per il raddoppio, ma il suo diagonale attraversa tutta l’ area piccola spegnendosi sul fondo.

Al 62′ il Teramo ci prova con Di Renzo, ma la palla esce controllata senza problemi da Costantini; purtroppo al 64′ gli ospiti correggono il tiro e trovano la rete del pari; bel suggerimento al limite dell’ area per D’ Orazio che si infila rapidamente dietro la difesa biancazzurra ed anticipa Costantini in uscita segnando il gol del pareggio.

La Virtus sembra accusare il colpo e rischia di subire addirittura il raddoppio al 75′; squadra sbilanciata e Fabrizi ne approfitta involandosi a rete, ma a tu per tu con Costantini in uscita conclude debolmente cercando il palo destro, bravo il nostro portiere a deviare con i piedi ed a mettere in angolo. Al 78′ Cristallini serve Caporusso in area che viene anticipato poco prima del tiro da Selva; a 5′ minuti dalla fine ci prova Cesarini che disorienta tre difensori biancazzurri e calcia in porta non trovando fortunatamente la porta.

Ma all’ 86′ arriva l’episodio chiave della partita; punizione per la Virtus dai 25 metri; si incarica della battuta Caporusso che lascia partire un vero e proprio missile che supera la barriera e si infila quasi sotto il set del palo più lontano della porta difesa da Selva; nulla da fare per il portiere ospite e biancazzurri in festa. Sarà infatti l’ultimo episodio degno di nota della partita fino al triplice fischio del direttore di gara.

Vittoria importante per la squadra di Mister Calabrese soprattutto perché da seguito alla bellissima prova di settimana scorsa in casa del Fondi; ora proprio il Teramo è più vicino in classifica, a sole due lunghezze, ma con una partita in più dei biancazzurri. Domenica match complicato contro la capolista Fidelis Andria, con l’obiettivo di fare comunque punti per raggiungere un sesto posto che sarebbe un piazzamento più che dignitoso alla prima esperienza in un torneo di questo livello.

 

Tabellino Gara

 

Virtus Francavilla Calcio : Costantini, Miccoli, Della Corte, Patimo, Barbati (Cristallini), Ruberto (Martena), Montinaro, Talò, Salatino (De Iudicibus), Monopoli, Caporusso. A disposizione Montagnolo, Martena, De Iudicibus, Tedesco, Mero. All. Piero CALABRESE

Teramo : Selva, Nisi, Leone, Di Renzo, Masullo, Rinaldi, Cesarini, D’Orazio, Fabrizi, Cerase (Di Matteo), Lijoi (Pavone). A disposizione Bolognesi, Maselli, D’Amaro, Sacchetti, Collevecchio. All. Rinaldo CIFALDI

 

Reti : 53′ Patimo (VF), 64′ D’Orazio (TE), 86′ Caporusso (VF)

 


fonte : ilcalcioonline.it