Larga nel risultato, ma meno semplice del previsto, l’affermazione dei nostri Under 17 Nazionali nel 17esimo turno del Campionato di categoria di Lega Pro; i ragazzi di Mister Orlandini infatti si impongono per 0-3 a Vibo Valentia, ma dopo un match pieno di insidie ed in bilico fino a metà della ripresa.

Formazione inedita schierata da Orlandini con Di Dato – Sozzo davanti ed il 2001 Lomartire, ottima la sua prestazione, a centrocampo al posto dell’ assente Laneve. Subito i biancazzurri provano ad imporre il loro gioco; al 3′ Massagli calcia una punizione in area che Sozzo colpisce di testa verso la porta, presa senza problemi per Signoretta; al 9′ bel recupero a centrocampo del solito Cavaliere che calcia in porta, la palla termina di poco sul fondo.

Le condizioni del terreno di gioco non sono buonissime a causa della pioggia abbondante caduta su Vibo Valentia; la Virtus però continua a fare la partita preoccupando non poco i padroni di casa; Sozzo al 17′ è davanti al portiere, ma viene fermato in fuorigioco dall’ arbitro; al 19′ primo squillo della Vibonese con Parrello che calcia dai 25 metri trovando però pronto Vaglica che neutralizza. Al 23′ De Martino va vicinissimo al gol, ma il suo colpo di testa su corner di Massagli finisce di pochissimo alto sopra la traversa. Di Dato qualche istante dopo serve prima un pallone a Sozzo che viene anticipato di un soffio prima di calciare a rete, poi dopo aver superato un paio di avversari, serve De Martino che conclude in porta sfiorando il palo alla destra di Signoretta.

Al 28′ la Vibonese rischia di passare in vantaggio; punizione verso l’area e testa di Angotti con Vaglica che vola respingendo in area; azione spettacolare che viene sottolineata dal pubblico con un lungo applauso. Ma Vaglica si ripete giusto sul corner successivo quando sventa miracolosamente una conclusione di Foti da distanza ravvicinata. Il pericolo sveglia i biancazzurri che vanno vicini al gol con Di Dato al 32′ che, servito da Cavaliere, conclude in porta trovando l’opposizione di Signoretta; l’ ultima occasione del primo tempo capiterà sui piedi di Sozzo che raccoglie in area un assist di Di Dato ed impegna Signoretta in una parata a terra complicata. Primo tempo finito e tutti negli spogliatoi.

Il secondo tempo si apre come era terminato il primo; la Virtus vuole il vantaggio e ci va vicinissima al 44′; Massagli calcia in area una punizione, sponda di Di Dato per Sozzo che spara clamorosamente alto da pochi passi. Ma due minuti dopo la gara rischia di compromettersi; l’ arbitro vede un mani di Cavalieri in area ed assegna un rigore ai padroni di casa. Foti calcia ma Vaglica è in stato di grazia e respinge il tiro.

Reazione pronta dei biancazzurri al 48′ con Lomartire che raccoglie un cross di Di Dato che attraversa l’intera area, è ancora bravo Signoretta a respingere la conclusione in angolo. Al 52′ Foti ci prova direttamente da calcio di punizione, Vaglica vince ancora il duello personale con il 10 calabrese respingendo il tiro in tuffo e mettendo in angolo. Orlandini inserisce Pavone per Di Dato; Lomartire ci prova ancora di testa al 57′ su cross di De Martino, ma la palla finisce sul fondo; sarà proprio Lomartire a lasciare il posto al 61′ a Palmisani; il cambio sarà decisivo per le sorti dell’ incontro.

Neanche il tempo di sistemarsi in campo infatti, che il cross di Cavaliere dalla destra finisce proprio sui piedi di Palmisani, stop e conclusione a rete che non lascia scampo a Signoretta. Finalmente la Virtus sblocca il risultato e la reazione della Vibonese è più affidata ai nervi che non al gioco. Nonostante tutto i ragazzi di Orlandini continuano ancora a rendersi pericolosi, cercando di trovare il gol della sicurezza; doppia opportunità al 64′ prima con Palmisani su assist di Pavone, che viene murato dalla difesa calabrese, poi con De Martino che gira di testa centralmente un cross da calcio d’angolo di Massagli, Signoretta para senza problemi. Al 66′ è ancora Virtus con Cavaliere che calcia dal limite, palla che da l’illusione del gol terminando la propria corsa sull’ esterno della rete. Negli ultimi dieci minuti la Vibonese fa harakiri; al 70′ Foti si fa espellere, e con lui anche Vaglica; Orlandini toglierà Sozzo per inserire Lacirignola. Poi al 78′ Arena stende Belardi in area e l’arbitro assegna un rigore ai biancazzurri; Cavaliere si incarica della battuta e non sbaglia; 0-2 e risultato in ghiaccio; ma come se non bastasse arriva all 82′  il secondo rigore assegnato dal direttore di gara per fallo su Palmisani di Parrello che verrà espulso; esecuzione stavolta affidata a Massagli che realizza con Signoretta che intuisce ma non ci arriva. Triplice fischio dell’ arbitro e biancazzurri in festa.

Vittoria importante per i ragazzi di Orlandini che mantengono la scia del Cosenza vincitore della sfida di cartello della giornata contro il Lecce; la classifica continua a sorridere ai biancazzurri che, dopo la sosta di domenica prossima, ospiteranno il Catanzaro al Giovanni Paolo II in una gara alla portata dei nostri ragazzi per proseguire la lotta per un posto ai vertici della classifica finale.

 

Tabellino Gara :

 

Virtus Francavilla Calcio : Vaglica, Cavaliere, De Martino, Cantore, Cavalieri, Padalino, Lomartire (Palmisani), Massagli, Di Dato (Pavone), Sozzo (Lacirignola), Belardi. A disposizione D’Andria, Zegarelli, Ricchiuti, Lentini, Giannotti, Rizzo. All. Gigi ORLANDINI

 

Vibonese : Signoretta, Arena, Perricone, Calzone, Versace, Parrello, Di Santo, Riaso, Angotti, Foti, Ascrizzi. A disposizione Cimato, Staropoli, Lanzo, Araco, Gentile, Pallaria, Marasco, Infusino, Colello. All. Michele MARTURANO

 

Reti : 63′ Palmisani, 78′ Cavaliere (rig.), 80 + 2′ Massagli (rig.)

 


fonte : ilcalcioonline.it