Abbiamo raccolto a fine gara le considerazioni di Mister Calabrese sulla partita tra Virtus Francavilla e Taranto e sulla situazione attuale della formazione Berretti:

D. Mister, una partita sfortunata, bel primo tempo, ottimamente disputato dalla squadra; nella ripresa forse un leggero calo fino alle battute finali con un epilogo non felice…
R. Avevamo qualche ragazzo non al meglio, qualche defezione di troppo dovuta alla febbre; sono stato costretto a schierare chi non doveva giocare perché non al meglio, ma nonostante tutto i ragazzi hanno applicato bene quello che ci siamo detti dando il massimo; contro avevamo una squadra che in fase difensiva ha fatto bene, prendendoci bene la profondità e non lasciandoci molto spazio per il fraseggio.

D. Nel secondo tempo siamo stati meno brillanti; cosa ha influito secondo Lei sul calo della ripresa
R. Oltre alle defezioni di inizio partita, abbiamo perso anche Venza e Barbati per infortunio a partita in corso, ed ho dovuto spendere due cambi già nel primo tempo; altri ragazzi non erano al meglio e avrei dovuto cambiarli, ma non potevo esaurire da subito tutte le sostituzioni; sono coincise tante situazioni che messe insieme non ci hanno permesso di dare continuità al nostro primo tempo, nonostante tutto abbiamo cambiato sistema di gioco e provato a vincere la partita, perché ci tenevamo sia io che i ragazzi come d’altronde facciamo in tutte le partite da inizio campionato; è chiaro che quando provi a vincere e non riesci a far male all’avversario, scopri il fianco e rischi di subire il gol della domenica come accaduto oggi.

D. Tutto sommato, nonostante il risultato, crede che la squadra possa finire il torneo nella parte alta della classifica?
R. Finché c’è vita, c’è speranza; io li alleno ogni giorno e vi posso assicurare che c’è un grande attaccamento alla maglia, al lavoro, e tanto spirito di sacrificio e di rivalsa per la situazione attuale; prima della sosta abbiamo fatto un’altra bella prova contro la capolista Lecce; quindi non posso assolutamente rimproverare nulla, specie a livello di impegno;i miei ragazzi hanno sempre dato dimostrazione di dare il 100% nelle partite e negli allenamenti. Purtroppo sia nel girone di andata, che in questa prima di ritorno, la fortuna purtroppo non ci sta girando a favore, ci mancano tanti punti, non sempre otteniamo in termini di risultati quello che dimostriamo in campo; con questa sono 5 partite in cui prendiamo gol nei minuti finali o nel recupero, e questo la dice lunga su quanti punti potevamo avere in più. C’è anche un aspetto psicologico su cui dobbiamo lavorare perché l’atteggiamento è giusto, ma deve essere tale fino all’ ultimo secondo di gioco. Aldilà di tutto, se oggi fosse finita 0-0, nessuno avrebbe avuto nulla da ridire, anzi…