E’ sempre difficile scrivere e raccontare di una sconfitta; diventa ancora più difficile quando la sconfitta arriva in casa, al 90′ e dopo una bella prestazione complessiva; è quanto è accaduto domenica al “Giovanni Paolo II” nel derby pomeridiano tra Virtus Francavilla Calcio e Taranto terminato 0-1 per gli ospiti. Il presagio di un pomeriggio non proprio perfetto lo avverte subito Mister Calabrese nella vigilia del match; il tecnico è infatti costretto a far fronte a qualche defezione di troppo in rosa e si ritrova a schierare una formazione non proprio al meglio della condizione; tuttavia il tempo è gradevole ed il terreno è quello ideale per formazioni in grado di giocare un bel calcio come la nostra Berretti.

Si inizia con una punizione di Girardi al 1′ che manca di un soffio la porta di un attento Costantini; poi è monologo Virtus, prima con un fraseggio Salatino – Monopoli fermato da un fuorigioco, poi con Caporusso che serve a Salatino un bel pallone in area, ma la conclusione del numero 11 Virtus trova la ribattuta della difesa tarantina. Al 10′ grande lancio dalla difesa di Patimo verso Caporusso, buonissimo il controllo della punta, ma per l’assistente dell’ arbitro è fuorigioco, anche se da fuori qualche dubbio c’è. Al 12′ forse l’azione più bella del match; scambio sulla 3/4 Ruberto – Venza, splendida apertura per Monopoli che mette un cross in area con il contagiri e Caporusso, nonostante l’ottima scelta di tempo ed in anticipo sugli avversari, manca di un’ inezia il colpo di testa a botta sicura per il possibile vantaggio biancazzurro.

Fino al 20′ è un assedio nella metà campo tarantina; ci proveranno infatti ancora Venza, Ruberto e Patimo senza però trovare mai il bersaglio grosso. Il Taranto ha una reazione nei dieci minuti successivi con Boccadamo e Gatto che, in contropiede, si rendono pericolosi con conclusioni che lambiscono la porta difesa da Costantini; al 26′ ci prova Cardea che fa partire un tiro forte e teso dal limite dell’ area, la palla centrale e neutralizzata in due tempi dal nostro estremo difensore.
Al 27′ ennessimo acciacco per Barbati che si accascia a terra e richiede l’intervento dei nostri medici; Calabrese lo sostituisce con Miccoli che sarà protagonista di una prova convincente. Altro fuorigioco dubbio al 31′ con Caporusso che, dopo un’ altra bellissima azione corale, si trova davanti a Russo, ma prima di calciare viene fermato dall’ assistente. Il finale di primo tempo è solo biancazzurro; ci prova Mazza al 38′ con un tiro da fuori, dopo un tentativo di Salatino, ma il tiro è debole ed è facilmente bloccato da Russo, poi al 41′ Caporusso da ottima posizione gira a rete di testa, ma la conclusione, seppur debole, costringe Russo ad alzare il pallone in calcio d’angolo, ed infine al 45′ Venza, dopo la solita azione manovrata da Salatino e Patimo, non riesce a battere a rete anticipato di un soffio dal attento portiere tarantino.

Termina il primo tempo con la sensazione che il gol sia comunque nell’ aria, ma la ripresa invece presenta uno scenario completamente diverso rispetto a quello visto nella prima parte del match, tanto che sembra di assistere ad un’ altra partita; Calabrese deve fare a meno anche di Venza, dolorante dopo uno scontro di gioco, al suo posto entrerà Tedesco; la condizione dei biancazzurri sembra calare, il Taranto sembra risvegliato e desideroso di giocarsi la partita fino alla fine.
Nel primo quarto d’ora della ripresa il pallino del gioco è in mano alla formazione tarantina; la Virtus perde qualche metro ma non molla; ci rendiamo pericolosi soprattutto nelle ripartenze con Caporusso al 53′ ed al 56′, ma prima Russo, poi la retroguardia del Taranto sono attenti e fermano i tentativi della nostra punta. Al 58′ Cardea viene anticipato un momento prima di battere a rete, ancora Cardea qualche minuto dopo viene fermato da Miccoli dopo un uno-due in area con Boccadamo.
Il Taranto continua a macinare gioco, la stanchezza in campo inizia a farsi sentire e qualche intervento poco convenzionale di troppo fa scaldare gli animi in campo. I biancazzurri si rendono ancora pericolosi al 73′ con Caporusso che raccoglie di testa un cross di Monopoli, ma il tiro è bloccato da Russo, e con lo stesso Monopoli con una forte punizione dai 30 metri che trova l’opposizione del portiere tarantino in due tempi.
Gli ultimi dieci minuti assumono i connotati di una tragedia, perché quando crei e giochi per 80′ minuti come ha fatto la Virtus, qualcosa lo devi portare a casa. Comunque il Taranto ci prova con Cippone e Gatto, ma la difesa biancazzurra è attenta e non rischia; poi ogni contatto diventa pretesto buono per il battibecco e la concentrazione cala, a tal punto che al minuto 90′, ahimè 90′,
Gatto si inventa il “tiro della domenica” e fa partire una conclusione tesa, molto angolata dal limite sulla quale Costantini vola ma non può far nulla; incredibilmente, dopo una miriade di occasioni create, la Virtus si ritrova sotto ad un nulla ancora da giocare.
Quello che accade dopo, francamente, non ha molto senso calcistico, soprattutto per noi appassionati francavillesi viziati dal bel gioco che fortunatamente le nostre rappresentative ci abituano a vedere ogni weekend; risse, rissette, o come le volete chiamare voi non ci interessano. Ci limitiamo solo a raccontare che, di li a poco, lasceranno il terreno di gioco per espulsione Costantini, Ciardo e Giunta.
Non per fare i soliti osservatori di parte, ma crediamo di essere obiettivi nello scrivere che il risultato maturato non corrisponde effettivamente a quanto visto in campo. La nostra Berretti continua ad esprimere un gioco di livello, specie dalla metà campo in su, ma si trova molto spesso a non far risultato. Siamo fiduciosi che l’intenso lavoro svolto settimanalmente da questi ragazzi porterà ben presto i risultati sperati, magari già da sabato prossimo in quel di Foggia.

 

Tabellino Gara

Virtus Francavilla Calcio : Costantini, Mazza, Locorotondo, Patimo, Barbati(Miccoli), De Vicentis, Monopoli, Ruberto, Caporusso(Martena), Venza(Tedesco), Salatino. A disposizione Montangolo, Pulieri, Della Corte, Montinaro, Galasso, De Iudicibus, Rizzo, Capodieci. All. Pietro CALABRESE

Taranto : Russo, Boccadamo A. Passiatore, Cippone, Battista, Turco, Palmisano, Giunta, Cardea, Girardi, Gatto. A disposizione Minichini, Perricelli, Ciardo, Marsella, Nettis, Boccadamo S., Sebastio, Ranieri, Trisolini, Bolognini, Zingarelli, Salvo. All. Giovanni BOCCADAMO

Arbitro : Turco di Lecce

Reti : 90′ Gatto

 

fonte: ilcalcioonline.it