Finisce in parità l’attesissimo derby pugliese tra Virtus Francavilla e Lecce valevole per il Campionato Under 17 Lega Pro, al termine di una partita divertente e ricca di emozioni; la cornice di pubblico in tribuna è quella delle sfide di vertice e soprattutto il calore dei simpatizzanti biancazzurri non viene mai a mancare per tutta la durata del match.

Inizio gara a ritimi elevati per le due formazioni; subito un ottimo fraseggio del tridente biancazzurro Pavone-Sozzo-Belardi porta quest’ ultimo davanti a Centonze che in uscita neutralizza il tentativo del nostro numero undici.
La gara prosegue con ottimi fraseggi da ambo i lati, frutto dell’ alto valore tecnico di entrambe le rose in campo. Il Lecce ci prova al 9′ con Schena che in area di rigore, quasi dal vertice destro dell’ area piccola prova a sorprendere sul proprio palo Vaglica, che si fa trovare pronto neutralizzando la sfera in due tempi.
Nei cinque minuti successivi due calci d’angolo, uno per parte, e deviazioni di De Martino e Valente che terminano con palla alta sopra la traversa. Al 15′ Lecce vicinissimo al gol; Stifani guadagna di forza il pallone sulla 3/4 biancazzurra, progressione verso l’area e conclusione che trova Vaglica pronto alla respinta con i piedi, palla fuori area e Avantaggiato fa partire un siluro teso sul quale il nostro portiere vola e mette in angolo; da applausi. Sul corner seguente Castrovilli non trova per poco la porta. Belardi prova a spezzare la pressione giallorossa al 19′ con una bella iniziativa dal limite, palla di poco alta sopra la traversa difesa da Centonze.

Il Lecce inizia a crederci, la Virtus arretra il proprio baricentro; a tal punto da cadere al 28′ quando l’ uno/due Avantaggiato – Schena – Avantaggiato presenta quest’ ultimo davanti a Vaglica; nulla può il nostro portiere biancazzurro sul diagonale preciso dell’ 11 giallorosso; è 0-1 per gli ospiti. Subito la Virtus prova a reagire con Pavone che gira di testa a rete un cross di Laneve dalla destra, la palla finisce però alta. Ti aspetti una reazione biancazzurra, ma il Lecce è bravo a gestire la palla e a costringere spesso al lancio lungo i nostri difensori.
Termina il primo tempo con il risultato di svantaggio per la Virtus; tuttavia la pausa sembra far bene ai nostri ragazzi.

Il secondo tempo parte, infatti, con una squadra dall’ atteggiamento completamente opposto rispetto a quello che si era visto pochi minuti prima; difesa quasi all’ altezza del cerchio di centrocampo, linee molto vicine tra i reparti e possesso palla quasi sempre biancazzurro. Orlandini nel frattempo sostituisce Cantore e fa esordire Di Dato, posizionandolo subito come esterno destro offensivo.
Il nuovo assetto però produce nei primi dieci minuti della ripresa solo una doppia conclusione al 49′. Da corner prima con De Martino di testa (buona la prova dell’ esterno mancino), poi con Belardi che da fuori non trova di poco la porta. Due minuti dopo Sozzo, salta l’uomo in area e calcia in porta, non trovando di pochissimo l’incrocio dei pali alla sinistra di Centonze. Di li a poco, un altro cambio che si rivelerà decisivo; Palmisani rileva un generoso Pavone. Il Lecce fiuta il pericolo e decide di abbassare ulteriormente i ritmi di gioco, sfruttando le pause di gioco ed affidandosi al possesso palla; inevitabilmente gli animi si accendono e la partita diventa complicata anche per il direttore di gara che fatica a mantenere le redini del match. Al 64′ Palmisani si fa spazio in area giallorossa, ma la retroguardia salentina chiude in angolo il tentativo della punta biancazzurra. Ci prova qualche istante dopo Laneve, ma la sua conclusione è imprecisa e non crea pericoli.

Walzer di cambi per i salentini che si affidano alle forze fresche della panchina pur di chiudere vittoriosi il match. Giunge l’ 80′ e la partita sembra giungere all’ epilogo meno voluto; poi accade quello che non ti aspetti, quello che speravi che si potesse concretizzare in tutta la ripresa giocata con grinta, rabbia e determinazione; palla alta sulla 3/4 giallorossa, svetta altissimo il solito, inarrivabile Palmisani, che spizza alla grande il pallone verso il centro dell’ area; la difesa giallorossa sembra in anticipo sulle punte biancazzurre e si dimostra confidente di poter gestire l’ennesimo pallone non pericoloso in area, ma all’ improvviso arriva di Di Dato che non molla e ci crede più dei difensori salentini, tanto da arrivare prima sul pallone e a mettersi nelle condizioni di battere a rete davanti a Centonze; li immagini che con la rabbia che ha in corpo il ragazzo scarichi un missile in porta cercando di bucare tutto quello che gli si palesa davanti, ed invece la magia; pallonetto di quelli veri, precisi, imprendibili eseguito con freddezza glaciale e palla sospinta in rete dalla tribuna del Giovanni Paolo II che esplode in un esultanza incontenibile, come del resto panchina e giocatori in campo, per un’ invenzione che vale il meritato quanto ormai insperato pareggio.

Pensi che sia finita, sei ancora li ad esultare ed il Lecce si spinge in avanti sulla destra, palla in mezzo e, nell’ area piccola, arriva per primo Valente che batte a colpo sicuro; li però hai Vaglica, che è un altro tipetto che le magie le deve necessariamente fare, parata strepitosa e risultato salvo ed in cassaforte.

Triplice fischio dell’ arbitro e punto meritato, soprattutto per quanto visto nella ripresa, per gli Allievi di Orlandini. Molti sarebbero gli spunti di riflessione, ma ci limitiamo a sottolineare la difficoltà di questo torneo, con quattro squadre li davanti in tre punti, con i biancazzurri che hanno sinora la miglior difesa del torneo e tutte le carte in regola per vincere il girone, tenendo nella mente quello che è successo in quegl’ ultimi emozionanti cinque minuti domenica….

 

Tabellino Gara

Virtus Francavilla Calcio : Vaglica, Laneve, De Martino, Cantore (Di Dato), Cavalieri, Padalino, Cavaliere, Massagli, Pavone (Palmisani), Sozzo, Belardi (Giannotti). A disposizione Lacirignola, De Cruto, Zegarelli, Ricchiuti, Lomartire, Lentini. Allenatore Gigi ORLANDINI

Lecce : Centonze Gian., Gianfreda, Nives, Angelini, Dario, Centonze Gius., Castrovilli, Schena (Tommasi), Stifani (De Leo), Valente, Avantaggiato. A disposizione Rollo, Alfarano, Murrone, De Pascalis, Bolognese, Tafuro, Stefanizzi. Allenatore SPORTELLI

 

Reti : 28′ Avantaggiato (LE), 81′ Di Dato (VF)

 

Risultati 12 Giornata e Classifica Under 17 Lega Pro

 

fonte : ilcalcioonline.it